vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Laurea Magistrale in Ingegneria chimica e di processo

Laurea magistrale, Classe LM-22 - Ingegneria chimica, Curriculum Ingegneria chimica e di processo (lingua: italiano) e Curriculum internazionale Sustainable Technologies and biotechnologies for Energy and Materials (lingua: inglese)

Presentazione del corso

Modalita’ di ammissione al corso

Presentazione del corso

Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e di Processo ha l'obiettivo di formare figure professionali capaci di operare nella realtà globale fortemente internazionalizzata dei settori industriali di riferimento, che, oltre all'industria chimica e petrolchimica, comprendono l'industria petrolifera, energetica, alimentare e biotecnologica, dei materiali, e farmaceutica. Le figure formate, portatrici di una elevata capacità di innovazione e progettazione, hanno le competenze per operare con successo nei settori della progettazione, della gestione operativa, del controllo, della sicurezza e della tutela ambientale di impianti, sistemi e servizi industriali. Sono poi aperte ai laureati magistrali possibilità di lavoro nella ricerca e sviluppo industriale, in particolare in relazione ai processi innovativi, ai materiali, all'ambiente ed alla sicurezza.

La poliedricità e la competitività a livello globale delle figure professionali formate dal Corso di Studio è basata da un lato sull'acquisizione di solide competenze nelle discipline di base dell'ingegneria chimica, dall'altro sull'acquisizione di competenze ingegneristiche e professionalizzanti relative all'impiantistica, alle biotecnologie, ai materiali, agli aspetti ambientali e di sicurezza.

La formazione è caratterizzata inoltre da una forte componente interdisciplinare e da un continuo aggiornamento dei contenuti dei corsi, realizzato anche attraverso un forte collegamento con le eccellenze nella ricerca presenti tra i docenti.

Il corso di studio è articolato in tre curricula:

- il curriculum ingegneria di processo ha l'obiettivo di formare figure tecniche specializzate ad operare nei settori dell'impiantistica e nella progettazione, in grado assumere responsabilità nella conduzione e nella progettazione di impianti di processo sostenibili e sicuri

- il curriculum ingegneria alimentare ha l'obiettivo di formate figure tecniche specializzate ad operare nei settori dell'impiantistica e dei processi dell'industria alimentare e biotecnologica, fortemente radicata a livello regionale

- il curriculum sustainable technologies and biotechnologies for energy and materials (STEM), erogato in lingua inglese, ha l'obiettivo di formare figure professionali con una forte vocazione ad operare nel contesto internazionale più vasto che caratterizza alcuni settori dell'industria petrolifera, chimica, biotecnologica e dei materiali. Il secondo anno offre infatti un percorso dedicato alle biotecnologie ed ai materiali, presso il campus di Bologna, ed uno focalizzato sull'ingegneria off-shore con riferimento al settore oil&gas, attivo presso il campus di Ravenna.

Il corso mantiene un saldo rapporto sia con realtà accademiche ed istituti di ricerca esteri, attraverso intensi scambi di studenti e docenti, sia con realtà industriali internazionali, nazionali e territoriali, nell'ambito delle quali è possibile svolgere tirocini formativi anche abbinati alla tesi di laurea. Nell'ambito del curriculum internazionale è possibile ottenere un doppio titolo, conseguendo anche il Master of Science in Chemical Engineering da parte della Columbia University di New York.

Scheda riassuntiva di presentazione del Corso di Studio visibile al seguente link:

http://www.ingegneriarchitettura.unibo.it/it/corsi/corsi-di-studio/corso/2016/8896

Modalita’ di ammissione al corso

Per essere ammessi al corso di laurea magistrale in Ingegneria chimica e di processo occorre essere in possesso di requisiti curriculari e superare una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

Requisiti curriculari
Occorre essere in possesso di una laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in una delle classi determinate nel regolamento didattico del corso di studio.
In alternativa, essere in possesso di una laurea appartenente ad una classe differente da quelle indicate e avere acquisito i crediti formativi universitari nei settori scientifico-disciplinari indicati nei requisiti per l'accesso al corso definiti nel regolamento didattico di corso di studio.

Conoscenza della lingua inglese secondo le modalità stabilite nel regolamento didattico di corso di studio.

Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione:
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione che avverrà secondo le modalità definite nel regolamento didattico del corso di studio.

Per saperne di più

Il sistema universitario
Scopri come è organizzato il percorso degli studi universitari e qual è la normativa di riferimento.
Il sito web del curriculum erogato in italiano
Ingegneria chimica e di processo - Laurea Magistrale
Il sito web del curriculum internazionale
Chemical and process engineering - Sustainable Technologies and biotechnologies for Energy and Materials

Documenti

Gruppo linkedin Alumni Ingegneria Chimica @ UniBO