vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Servizi e consulenza del settore Prove e strutture (LISG - PS)

Si conducono prove di carico statico (di esercizio e a rottura) su strutture e particolari costruttivi in c.a, c.a.p e metallici, in laboratorio e su strutture al vero. Tra queste, si segnala una serie di prove condotte su tegoli in c.a.p. di grande luce sottoposti a prove di rottura sia per flessione che per sollecitazioni torsionali, varie serie di prove su travi in c.a.p. per la realizzazione della linea ad alta velocità tra Milano e Bologna, e una serie di prove condotte per la certificazione di sistemi costruttivi a pannelli portanti in c.a. gettato in opera con anima in polistirolo (prove di compressione, taglio, scorrimento e dinamiche). Il LISG - PS ha valutato anche il comportamento strutturale per carichi di esercizio di strutture in muratura storica; in particolare ha effettuato prove di flessione su archi di grande luce, prove di cedimento di pilastri in muratura di grande dimensioni fondati su pali in legno e valutato la capacità portate di pannelli murari di grosso spessore.

Sono state effettuate prove per la valutazione del comportamento meccanico di sistemi costruttivi prefabbricati. In particolare, è stato investigato il comportamento a rottura, ciclico e differito di un sistema costruttivo prefabbricato a travi e pilastri, solidarizzati in opera mediante getto integrativo. Sono state eseguite sia prove su pilastri privi del pannello di nodo, su travi, su nodi a tre o quattro vie e sul sistema di ancoraggio pilastro fondazione. I materiali sono stati caratterizzati anche dal punto di vista del comportamento differito. Parallelamente, sono stati messi a punto metodi di calcolo idonei alla valutazione delle capacità del sistema nelle diverse condizioni di carico.

Sono state inoltre progettate e svolte numerose prove dinamiche in situ su costruzioni riguardanti diverse tipologie strutturali (edifici tradizionali, edifici industriali, ponti, edifici storici, ecc.), per vibrazioni indotte mediante vibrodina, eccitazioni ambientali o altre cause accidentali. Tra queste, si segnala lo svolgimento di una serie di prove dinamiche per l’identificazione strutturale di una ciminiera e di una torre campanaria, entrambe in muratura, sottoposte ad intervento di recupero e/o miglioramento sismico, una serie di prove dinamiche per il collaudo e la caratterizzazione dinamica dell’Ospedale Maggiore di Bologna, un padiglione dell’Ospedale di Reggio Emilia, un padiglione dell’ospedale di Rimini, ponti con schema iperstatico di oltre 100 m di luce. A partire dai risultati sperimentali, è stata elaborata una completa caratterizzazione del comportamento strutturale mediante identificazione di parametri meccanici.

É disponibile una camera climatica di circa 50 mq per lo svolgimento di prove di lunga durata in condizioni climatiche controllate. Vi si effettuano prove di viscosità e ritiro dei calcestruzzi, prove su elementi strutturali con carichi di lunga durata, valutazione delle proprietà geologiche di materiali compositi o innovativi.