vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Inquinamento marino e scarico di acque reflue

Parole chiave: versamenti petrolio, acque reflue, drifter, condizioni termoaline, correnti, plume, modello dispersione.

L’attività di ricerca concernente lo SCARICO DI ACQUE REFLUE IN ACQUE COSTIERE ED INTERNE E GLI EFFETTI SUGLI ECOSISTEMI ACQUATICI viene sviluppata attraverso:

  • modellazioni matematiche applicate alla dispersione costiera di acqua dolce proveniente dalle bocche dei porti canale e monitoraggi sulla qualità delle acque marine. Campi di ricerca sono la bocca estuario del torrente Marano, ricettore dello scarico del depuratore di Riccione, e l’area costiera di Rimini Nord, caratterizzata da scogliere frangiflutto lungo costa in adiacenza allo sfocio a mare del fiume Marecchia,
  • modellazioni di ecosistemi acquatici in acque di transizione condizionate in salinità da oscillazioni di marea e acque reflue provenienti dalle città dell’interno, supportate da campagne di misura di parametri idraulici ed analisi di qualità al’internp dei canali connessi al porto canale di Cesenatico.

I risultati consistono:

  • nella determinazione del ruolo del profilo termoalino nel mantenere nutrienti o inquinanti negli strati marini superficiali.

Le ricerche sui VERSAMENTI DI OLI IN MARE E LA DISPERSIONE DI INQUINANTI IN ACQUE COSTIERE vengono condotte mediante:

  • verifica delle prestazioni di segnalatori di corrente (drifter) nel tracciare le traiettorie di sostanze galleggianti in mare aperto e sottocosta in diverse condizioni di vento e corrente.
  • monitoraggio dei rilasci di acque reflue dalla bocca del Porto Cesenatico in varie fasi di marea e differenti assetti termoalini.
  • misurazione, in acque costiere, dei profili di ossigeno, temperatura, salinità, ph e redox per la descrizione degli effetti delle scogliere sulla distribuzione dell’acqua dolce lungo riva.

I risultati consistono:

  • nel progetto del prototipo di boe segnalatrici delle traiettorie dei versamenti a mare di sostanze oleose (petrolio) e nella messa a punto di strumenti adatti a prevedere e a validare i codici numerici disponibili. (GNOME, Medslik),
  • nella validazione/calibrazione modelli 3D applicati allo studio di plume di rilascio acqua dolce in aree marine costiere a bassa profondità in presenza di scogliere emerse e sommerse.

Principali pubblicazioni

Archetti R.. (2009). Design of surface drifter for the oil spill monitoring. REVUE PARALIA. Coastal and Maritime Mediterranean Conference. HAMMAMET, TUNISIE (2009). 2-5 Dec 2009. vol. 1, pp. 231 – 234

Archetti R., Mancini M. (2010). Model Calibration of a wastewater dispersion plume from a channel harbor by drifter and profilers. Coastlab2010

Archetti R., Mancini M.L. (2012). - Freshwater Dispersion Plume in the Sea: Dynamic Description and Case Study. Hydrodynamics - Natural Water Bodies. INTECH Ed. Rijeka (pp.129-152) ISBN: 978-95-330789-3-9

Archetti R. Mancini M.L. (2013). - Freshwater discharge by estuarine transition flow near Cesenatico (Italy) . J. Coast. Res. 65. 13-15. Doi 10.2112/SI65.03.1

Bragadin G.L., Mancini M.L., Turchetto A. (2009) - Wastewater discharge by estuarine transition flow and thermoaline conditioning in shore habitat near Cesenatico breakwaters. Proc. Fifth Internat. Conference on Coastal Structures. Coastal Structures 2007-Venice. July 2-4, 2007. (pp.1101-1112). World Scientific Publishing Company Pte Ltd (SINGAPORE).

De Dominicis M. , Pinardi N., Zodiatis G., and Archetti R. (2013 ) - Lagrangian marine oil spill modeling for short-term forecasting. Part II: Numerical simulations and validations. Geoscientific Model Development discussion. 6 (1) . pp. 1999-2043.

Mancini M.L. (2005) - Estuarine Wastewater Draining into Riccione (I) Coast and Thermoaline Set due to Along-Shore Sand Bar. - Proceedings of the Seventh International Conference on the Mediterranean Coastal Environment. MEDCOAST 05 - Kusadasi (Turkey) 25-29 oct 2005. (vol.2, pp.815 - 826). ISBN: 975-00526-0-9. ANKARA: MEDCOAST Secretariat (TURKEY).

Mancini M.L.(2008) Thermoaline conditioning in Cesenatico coastal seawater due to submerged breakwaters MED & Black Sea ICM08 INTER-NATIONAL CONFERENCE/WORKSHOP. Akyaka (Turkey).14-18 oct 2008.(vol.1,pp.1/1-1/12).

Mancini M.L. (2008) - Wastewater finishing by combined algal and bacterial biomass in a tidal flow channel. Modeling and field experiences in Cesenatico. Proceedings ANDIS-DICEA-IWA. International Symposium on Sanitary & Environmental Engineering -SIDISA 08-Florence (Italy). 24-27 june 2008. (vol. 1, pp. 50/1-50/8). ISBN:978-88-903557-0-7.

Mancini M.L. (2009). - Impatti dello smaltimento fanghi.- Atti del III Convegno Nazionale: Contributi operativi alla salvaguardia della balneazione 1988-1998-2008.1988. Riccione. 4 aprile 2008. (vol.1,pp.1/1- 1/14). ISBN: 978-88-903945-0-8

Mancini M.L. (2009). - Wastewater discharge and thermoaline conditioning in south Cesenatico (I) coastal area near breakwaters. Proceedings of the Ninth International Conference on the Mediterra-nean Coastal Environment. - MEDCOAST 09 - Sochi-Russia 10-14 november 2009. (vol.1, pp. 143/1 - 143/7).

Mancini M.L. (2012). Wastewater finishing by facultative lagoons open to tidal flow: field experiences in the internal system of channels at Cesenatico FC- Proceedings of the International Symposium of Sanitary and Environmental Engineering, 9th edition.- Milan (Italy). 26-29 june 2012. (vol. 1, pp. 890/1 - 890/8). ISBN: 978-88-903557-2-1

Progetti di ricerca correlati

- PRIMI: Pilot project: marine hydrocarbon pollution. Financed by Agenzia Spaziale ItalianaCIRI

- TECNOPOLI Project: Fluidodinamica per le applicazioni ambientali