vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Metodi e modelli per l’analisi di incidenti tecnologici indotti dall’impatto di eventi naturali (NaTech)

Parole chiave: Sicurezza Industriale, Rischio di Incidente Rilevante, Eventi naturali, Incidenti tecnologici, Eventi NaTech.

E’ stato più volte riscontrato che l’interazione tra eventi naturali severi ed impianti industriali può avere il potenziale di generare eventi di particolare gravità. Lo studio di tale interazione, comunemente indicata con la sigla NaTech (Natural Hazards Triggering Technological Disasters), prende in considerazione i casi in cui un evento naturale di particolare intensità rappresenta la causa di disastri tecnologici, soprattutto nel caso di siti industriali già riconosciuti come fonte di rischio per la comunità e potenzialmente in grado di provocare incidenti rilevanti di notevoli dimensioni - cioè, in generale, i siti “Seveso”. Tale interazione determina un incremento del valore del rischio industriale, sia in termini di frequenze attese, sia di magnitudo degli eventi potenziali.

La presente attività è dedicata allo sviluppo di modelli e metodologie per l’analisi e la mitigazione del rischio dovuto ad eventi NaTech.

Un primo obiettivo dell’attività è stato lo sviluppo di indici di rischio che permettano un’analisi su scala regionale o nazionale della criticità dei siti industriali rispetto ad eventi NaTech. La stima di tale indice è in grado di fornire un’immediata informazione per classificare le realtà industriali ed individuare le aree a maggiore criticità su un territorio in esame. L’utilizzo degli strumenti di rappresentazione cartografica quali supporto per la valutazione dell’indice NaTech agevola quindi l’applicazione delle stime in attività di pianifi-cazione territoriale, di pianificazione di misure preventive e di mitigazione degli effetti degli incidenti.

Una seconda attività è dedicata all’analisi quantitativa del rischio dovuto ad eventi NaTech. Un primo obiettivo è lo sviluppo di modelli di vulnerabilità per la stima della probabilità di danno e di rilascio da diverse categorie di apparecchiature a seguito dell’impatto di eventi naturali (sismi, alluvioni, fulmini, etc.). Un secondo obiettivo è lo sviluppo di metodi dettagliati per la valutazione quantitativa del rischio dovuto ad eventi NaTech.

Principali pubblicazioni

Antonioni, G., Spadoni G., Cozzani, V. (2007). A methodology for the quantitative risk assessment of major accidents triggered by seismic events. J. Hazardous materials 147, 48.

Antonioni, G., Bonvicini, S., Spadoni, G., Cozzani, V. (2009). Development of a general framework for the risk assessment of NaTech accidents. Reliability engineering system safety 94, 1442

Campedel, M., Cozzani, V., Garcia-Agreda, A., Salzano, E. (2008). Extending the quantitative assessment of industrial risks to earthquake effects. Risk analysis, 28,1231.

Cozzani, V., Salzano, E., Campedel, M., Sabatini, M., Spadoni, G. (2007). The assessment of major accidents caused by external events. Proc. 12th int. Symp. On loss prevention and safety promotion, Icheme, Rugby (UK), pp.331-336.

Cozzani, V., Campedel, M., Renni, E., Krausmann, E. (2010). Industrial accidents triggered by flood events: analysis of past accidents. J. Hazardous Materials 175, 501.

Krausmann, E., Cozzani, V., Salzano, E., Renni, E. (2011). Industrial accidents triggered by natural hazards: an emerging risk issue. Natural hazards and earth system sciences 11, 921.

Krausmann, E., Renni, E., Campedel, M., Cozzani, V. (2011). Industrial accidents triggered by earthquakes, floods and lightning: lessons learned from a database analysis. Natural hazards 59, 285.

Landucci, G., Antonioni, G., Tugnoli, A., Cozzani, V. (2012). Release of hazardous substances in flood events: damage model for atmospheric stor-age tanks. Reliability engineering and system safety,

Necci, A., Antonioni, G., Renni, E., Cozzani, V., Borghetti, A., Nucci, C.A., Krausmann, E. (2012). Equipment failure probability due to the impact of lightning. Chem.eng.trans. 26, 129

Renni, E., Cozzani, V., Antonioni, G., Krausmann, E., Cruz A.M. (2009). Assessment of major accidents triggered by lightning. Proc. Eur. Safety and reliability conf., Taylor & Francis: London; pp. 959-965.

Renni, E., Krausmann, E., Cozzani, V. (2010). Industrial accidents triggered by lightning. J. Hazardous Materials 184, 42.

Sabatini, M., Ganapini, S., Bonvicini, S., Cozzani, V., Zanelli, S., Spadoni, Gigliola (2008). Ranking the attractiveness of industrial plants to external acts of interference. Proc. Eur. Safety and reliability conf., Taylor & Francis: London; p.1199-205.

Salzano, E., Basco, A., Busini, V., Renni, E., Rota, R., Cozzani, V. (2010). Acceptability parameters for industrial risk with respect to natural-technological interactions. Proc. 13th international symposium on loss prevention and safety promotion, Ti-Kviv, Antwerpen (B); pp.81-88.

Progetti di ricerca correlati

iNTeg-Risk - Early Recognition, Monitoring, and Integrated Management of Emerging, New Technology related, Risks. European Commission, 7th

Framework Programme - Nanoscience, Nano-technologies, Materials and New Production Technologies. Large scale integrating project, 2008-2013

Framework agreement DICMA - EC JRC IPSC 2011-2014

Convenzione quinquennale DICMA - Agenzia Regionale di Protezione Civile Emilia-Romagna (2010-2015)