vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Metodi e modelli per l’analisi di scenari incidentali dovuti ad effetto domino

Parole chiave: Sicurezza Industriale, Rischio di Incidente Rilevante, Analisi Quantitativa del Rischio, Scenari Incidentali, Effetto Domino.

Per “effetto domino” si intende uno scenario incidentale in cui un evento primario si propaga ad apparecchiature contigue tramite un vettore di impatto, con una amplificazione delle conseguenze finali dell’incidente. Gli incidenti dovuti ad effetto domino sono tra i più severi che hanno avuto luogo nell’industria di processo. La valutazione quantitativa del contributo dell’effetto domino al rischio industriale è ancora un problema aperto nell’analisi di sicurezza degli impianti di processo.

L’attività ha come finalità lo sviluppo di un approccio metodologico all’analisi del rischio do-vuto ad effetto domino. La metodologia si basa sullo sviluppo di modelli specifici per la valuta-zione della resistenza di apparecchiature esposte ad un vettore di impatto (radiazione termica, sovrappressione, impatto di frammenti) finalizzate alla definizione dei modelli probabilistici di danno. In particolare, nel caso dell’effetto domino da incendio, le correlazioni consentono di valutare il tempo di cedimento dell’apparecchiatura bersaglio tenendo conto dei seguenti elementi: i) caratterizzazione semplificata dell’apparecchiatura bersaglio (tipologia, capacità volumetrica e condizioni operative); ii) intensità del carico termico a cui è accidentalmente esposta; iii) modalità di esposizione (ingolfamento totale o parziale, esposizione a distanza). Per sviluppare le correlazioni sono stati presi in considerazione sia dati storici di incidenti avvenuti nell’ambito dell’industria di processo e del trasporto di merci pericolose, sia dati sperimentali. Questi sono in parte prodotti nell’ambito dell’attività.
Sulla base dei risultati ottenuti è quindi in corso di sviluppo un approccio, supportato da strumenti software, per la valutazione quantitativa del rischio dovuto agli scenari dovuti ad effetto domino. La metodologia è stata applicata a layout industriali complessi nell’ambito di studi di rischio d’area, permettendo di valutare quantitativamente la criticità degli scenari dovuti ad effetto domino nell’ambito dell’industria di processo e le possibili misure di mitigazione legate all’applicazione di sistemi di protezione.

Principali pubblicazioni

Antonioni, G., Spadoni, G., Cozzani, V. (2009). Application of Domino Effect Quantitative Risk Assessment to an Extended Industrial Area. Journal of Loss Prevention in the Process Industry vol.19, pp. 463-477.

Bonvicini, S., Ganapini, S., Spadoni, G., Cozzani, V. (2012). The description of population vulnerability in Quantitative Risk Analysis. Risk Analysis vol. 32, p.1576

Cozzani, V., Gubinelli, G., Antonioni, G., Spadoni, G., Zanelli, S. (2005). The assessment of risk caused by domino effect in quantitative area risk analysis. J. Haz. Mat. vol.127, p.14.

Cozzani, V., Gubinelli, G., Salzano, E. (2006). Escalation thresholds in the assessment of domino accidental events. Journal of Hazardous Materials vol.129, pp.1-21.

Cozzani, V., Antonioni, G., Spadoni, G., (2006). Quantitative assessment of domino scenarios by a GIS-based software tool. J. Loss Prev. Proc. Ind. vol.19, p.463.

Cozzani, V., Salzano, E., (2004). The quantitative assessment of domino effect caused by overpressure. Part I: probit models. J. Haz.Mat. vol. 107, p.67.

Di Padova, A., Tugnoli, A., Cozzani, V., Barbaresi, T., Tallone, F. (2011). Identification of fireproofing zones in Oil&Gas facilities by a risk-based procedure. Journal of Hazardous Materials vol. 191, p.83

Egidi, D., Foraboschi, F.P., Spadoni, G., Amendola, A., (1995). The ARIPAR project: an analysis of the major accident risks connected with industrial and trasnportation activities in the Ravenna area. Reliability Eng. System Safety vol.49, p.75.

Gomez-Mares, M., Tugnoli, A., Landucci, G., Cozzani, V. (2012). Performance Assessment of Passive Fire Protection Materials. Industrial and Engineering Chemistry Research vol.51, p.7679

Gubinelli, G., Zanelli, S., Cozzani, V., (2004). A simplified model for the assessment of the impact probability of fragments. J. Haz.Mat., vol.116, p.175.

Gubinelli, G., & Cozzani, V. (2009). Assessment of Missile Hazard: Reference Fragmentation Patterns of Process Equipment. J. Haz.Mat., vol.163 pp.1008-1018.

Gubinelli, G., & Cozzani, V. (2009b). Assessment of Missile Hazard: Evaluation of Fragment Number and Drag Factors. J. Haz.Mat., vol.161, pp.439-449

Landucci, G., Gubinelli, G., Antonioni, G., Cozzani, V. (2009). The assessment of the damage probability of storage tanks in domino events. Accident Analysis and Prevention vol. 41, pp.1206-1215.

Reniers, G.L.L., Cozzani, V. (2013). Domino effects in the process industries: Modeling, Prevention and Managing. Elsevier, London (UK).

Spadoni, G., Egidi, D., Contini, S. (2000). Through ARIPAR-GIS the quantified area risk analysis supports land-use planning activities. J. Haz.Mat. vol.71, p.423.

Spadoni, G., Contini, S., Uguccioni, G. (2003). The New Version of ARIPAR and the Benefits Given in Assessing and Managing Major Risks in Industrialised Areas. Proc. Safety Env. Protection vol.81, p.19.

Progetti di ricerca correlati

ERGO Project - Value at risk of oil barrel - Convenzione Eni Exploration & Production - DICMA (2012-2014)

TOSCA - Total Operation Management for Safety Critical Activities. European Commission, 7th Framework Programme - Nanoscience, Nanotechnologies, Materials and New Production Technologies (2013-2015).