vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Forbes: Francesca Mirri tra i 30 migliori cervelli nel “Manufacturing and Industry”

Ha sviluppato un filamento di nanotubi al carbonio che promette di rivoluzionare il settore aeronautico sostituendo i tradizionali cablaggi in metallo

Francesca Mirri è nata a Bologna, ed è all’Alma Mater che si è laureata in Ingegneria Chimica. A 28 anni, poco dopo aver completato il dottorato di ricerca alla William Marsh Rice University (Texas), è stata dichiarata dalla rivista Forbes non solo tra i 600 più talentuosi under 30 del pianeta, ma addirittura una dei 30 migliori cervelli nel settore “Manufacturing and Industry”. Merito di un filamento di nanotubi al carbonio che promette di rivoluzionare il settore aeronautico sostituendo i tradizionali cablaggi in metallo con un materiale dalle proprietà meccaniche insuperabili: è leggero, resistente ad elevati carichi di rottura, è un buon conduttore ed è esente da corrosione. Il prodotto, che trova applicazione anche in altri settori, tra cui quello biomedico – in particolare in cardiologia, come dimostra la collaborazione con l’American Heart Association – è stato sviluppato grazie alle ricerche condotte dalla dott.ssa Mirri insieme al collega Dmitri Tsentalovich, con il quale ha fondato la DexMat Inc, start-up della Rice University.