vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Il Centro Ceramico festeggia 40 anni di attività

Il 21 giugno, presso la sede di Confindustria Ceramica si sono svolte le celebrazioni per i 40 anni di attività del Centro Ceramico.

All’evento erano presenti oltre 150 persone, tra le quali AD e dirigenti di industrie ceramiche, aziende di impianti per la filiera ceramica, produttori di trattamenti per la ceramica, docenti e ricercatori dell’Università, Enti di Certificazione, esponenti della stampa, etc.
Era il 5 Maggio 1976, quando i rappresentanti degli enti consorziati e fondatori: l’Università di Bologna, ERVET, Assopiastrelle (oggi Confindustria Ceramica), API, ANCPL ed Ente Nazionale della Ceramica e dei Silicati (ENCS) si riunivano per la firma della convenzione istitutiva di una realtà ancora oggi unica nel suo genere.
L’incontro di ieri ha voluto ripercorrere i quattro decenni di attività del Consorzio Universitario Centro Ceramico dedicati a ricerca, trasferimento tecnologico, innovazione e certificazione per il settore industriale ceramico, in sinergia con le Associazioni industriali e le Istituzioni territoriali.
I lavori sono stati aperti da Roberto Fabbri e Vittorio Borelli, rispettivamente Presidente del Centro Ceramico e di Confindustria Ceramica, ai quali hanno fatto seguito i saluti di Giancarlo Muzzarelli – Sindaco di Modena, di Palma Costi – Assessore alle Attività Produttive della Regione Emilia Romagna, e di Francesco Ubertini – Rettore dell’Università di Bologna.
La conferenza è entrata nel vivo quando ha preso la parola Giorgio Timellini, past Director (2006-2014), delineando la storia del Centro Ceramico dalla sua fondazione fino al termine del suo mandato, seguito da Maria Chiara Bignozzi – Direttore dal 2015 – che ha illustrato la situazione attuale, lo staff presente nelle due sedi di Bologna e Sassuolo, e soprattutto i percorsi futuri del Centro Ceramico.