vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Il Prof.Vittorio Di Federico invitato a tenere una conferenza presso SUSTech – Shenzhen, China

Il Prof. Vittorio Di Federico è stato invitato presso la Southern University of Science and Technology (SUSTech) a Shenzhen, Cina, per tenere la “Nanshan Distinguished Lecture on Environment” su “Complessità nel flusso in formazioni geologiche alle diverse scale” alla Facoltà di Scienze Ambientali e Ingegneria il 25 aprile 2019.

Il Prof. Vittorio Di Federico è stato invitato presso la Southern University of Science and Technology (SUSTech) a Shenzhen, Cina, per tenere la “Nanshan Distinguished Lecture on Environment” su “Complexity in Geologic Media flow across Scales” alla Facoltà di Scienze Ambientali e Ingegneria il 25 aprile 2019. L’invito viene dal Preside della

Facoltà di Scienze Ambientali e Ingegneria al SUSTech, Prof. You-Kuan Zhang. Il SUSTech (http://www.sustc.edu.cn) é una Università cinese basata a Shenzhen, Cina, una delle aree urbane a maggior tasso di crescita del mondo e dal 1980 la prima zona economica speciale della Cina. Nella propria conferenza, dal titolo “Complessità nel flusso in formazioni geologiche alle diverse scale”, Vittorio Di Federico ha presentato

le sfide che derivano dalla modellazione del flusso in mezzi porosi naturali. Ulteriori sfide derivano dal fatto che le formazioni porose e fratturate sono caratterizzate da eterogeneità su scale multiple, e che nell’idraulica sotterranea, la rheologia del fluido è spesso non-Newtoniana. Tali fluidi presentano una relazione costitutiva nonlineare tra sforzi e scorrimenti, che implica l’esistenza di equazioni nonlineari a tutte le scale. A propria volta, l’interazione tra una reologia complessa e l’eterogeneità spaziale produce una complessità addizionale, ed implica la necessità di combinare approcci teorici, numerici e sperimentali per identificare gli effetti sinergici. Sono stati quindi introdotti i fluidi non-Newtoniani, la loro importanza nel flusso subsuperficiale, e presentate svariate applicazioni relative al flusso in formazioni porose e fratturate alle diverse scale.

La conferenza ha altresì incluso una presentazione dell’Università di Bologna e del Dipartimento DICAM, nonché dei corsi internazionali in lingua inglese offerti dal DICAM.